Come potersi difendere da questo tipo di reato e come poter riconoscere se uno sportello bancomat è stato manomesso per la clonazione delle tessere? C’è da dire che la bocchetta magnetica applicata dai truffatori è del tutto simile a quella originale e sovrapposta ad essa, pertanto è difficile accorgersi della differenza. A tal proposito le Forze dell’ordine consigliano di verificare, prima di inserire la propria tessera, la stabilità della bocchetta sul pannello (che qualora fosse fasulla e incollata col silicone potrebbe essere soggetta a cedimenti) e di coprire con una mano la tastiera mentre si digita il codice pin, allo scopo di evitare la registrazione da parte di una microtelecamera che i malviventi posizionano di solito in punti strategici del pannello.
L’apparecchio inserito per la clonazione delle tessere di solito viene applicato per un determinato periodo di tempo, dopodiché viene asportato per la decodificazione di tutti i dati registrati. I prelievi dai conti correnti vengono poi fatti tramite acquisti su internet, e quindi più difficilmente riconducibili agli autori della truffa.

FONTE

SITICINESIAFFIDABILI.IT

WWW.INTERNETMANIA24.COM

 

 
 

 

AREA COMMENTI

Scrivi commento

Commenti: 0

CONDIVIDILO SU: