Quando comprate un nuovo iPhone, subito dopo l’attivazione, potete utilizzare tutte le funzioni previste da Apple. Bisogna però sapere che l’iPhone, è un dispositivo dotato di un sistema operativo molto potente, in grado di eseguire tante altre operazioni che Apple ha scelto di non includere o di restringere all’utente.

E’ a questo punto che entra in azione il Jailbreak. Eseguirlo è davvero molto semplice, grazie all’eccellente lavoro eseguito da un team di hackers denominato “DevTeam“. Con un semplice programmino (sia per Mac che per Pc), è infatti possibile modificare il firmware originale dell’iPhone, eliminando tutte le restizioni e permettendo l’accesso ai file di Sistema.


Riuscendo ad accedere a qualsiasi percorso del sistema, siamo in grado di installare applicazioni di terze parti, e di utilizzare o modificare alcuni file originali per ottenere nuove funzioni. I software per eseguire il Jailbreak su un Mac si chiamano “PwnageTool” e “QuickPwn”, le alternative per Windows sono invece “WinPwn” e “QuickPwn”.

Con il Jailbreak si installano anche due applicazioni aggiuntive sul nostro iPhone. Si tratta di Cydia ed Installer, tramite le quali possiamo trovare migliaia di applicazioni, temi e giochi gratuiti.

CONDIVIDILO SU:

AREA COMMENTI

Scrivi commento

Commenti: 0

WWW.INTERNETMANIA24.T